La Thuile

Il massiccio del Rutor e la maestosa catena del Monte Bianco fanno da cornice alla straordinaria vallata di La Thuile, il comune più occidentale della Valle d’Aosta, posto a 1.441 m, al confine con la Francia. Una posizione soleggiata e una natura selvaggia, per un paese di montagna ancorato alle sue tradizioni. La vastissima conca in cui sorge La Thuile è dominata dai 3.846 m del massiccio del Rutor con il suo fantastico ghiacciaio. Una storia antica quella di La Thuile che, insieme ai centri di La Salle, Morgex, Pré-Saint-Didier e Courmayeur, appartiene alla Vallis Digna, tratto terminale della Valle d’Aosta, prima dell’ingresso in territorio francese attraverso il Colle del Piccolo San Bernardo, luogo di notevole rilevanza storica per le vicende di cui è stata testimone sin dai tempi di Augusto. Grazie alla sua posizione geografica e alle caratteristiche del territorio, offre una lunga stagione invernale, con un comprensorio internazionale che può contare su 160 km di piste da sci, e un’estate dal clima piacevole, che permette di praticare tutte le attività sportive tipiche della montagna e ritagliarsi momenti di assoluto relax. L’etimologia del nome del paese deriva dal latino tegula (tegola), proprio perché vi erano delle cave di "lose", lastroni di pietra per ricoprire i tetti, nei pressi di Pont Serrand e sul Mont du Parc.


Per maggiori informazioni e attività consultate il sito